sabato 19 giugno 2021

Progenie - Philip K. Dick - If Worlds of Science Fiction del Novembre 1954 - parte 1

 Ed Doyle accorse, prendendo un taxi di superficie, l'uomo piazzò 50 crediti sulla testa del robot che guidava il mezzo, poi Ed Doyle si coprì il volto con un fazzoletto rosso e chiese con tono basso, d'essere portato all'Ospedale.

Il veicolo di superficie scivolò rapido nell'aria, prima di raggiungere in collina, il grande edificio dell'Ospedale. Il veicolo si fermò davanti all'entrata, Doyle saltò giù dal taxi con tre balzi, sotto gli occhi dei pazienti convalescenti che erano affacciati alla finestra a prendere aria, oppure deambulavano faticosamente, facendo riabilitazione, passeggiando lentamente nei pressi dell'entrata dell'Ospedale.

Ed Doyle entrò prepotentemente dentro la Hall dell'Ospedale, poi con foce affannosa, disse -Dove?! Dove é lei?! Dove sono loro?!- Tutti quelli che lavoravano o passavano dalla Hall si fermarono per un attimo, osservando l'uomo che era entrato così di fretta nell'Ospedale.

Janet era stata fortunata, su Proxima Centauri c'era un pessimo ospedale, ma la donna era stata spedita in tempo sulla Terra assieme al suo bambino, che sembrava voler anticipare la nascita.

Ed era corso da Proxima Centauri sulla Terra, per raggiungere Janet, presso il l'Ospedale Centrale di Los Angeles, per la fretta Ed aveva lasciato il pianeta rapidamente, portando con se solo una piccola ventiquattro ore. Adesso che Ed Doyle era arrivato nel bell'ospedale di Los Angeles si sentì un poì più rassicurato, così come quando ebbe a lasciare la Terra per andare a vivere sulle colonie, un posto dove ancora le porte si aprivano con le maniglie a mano e nelle strade c'erano dei lampioni a luce elettrica. [...]

Un robot attendente si diresse verso Ed Doyle, nello stesso istante il personale ed i pazienti che erano nella Hall dell'Ospedale tornarono a seguire le proprie funzioni, e le proprie richieste, ignorando l'uomo che era entrato nell'ospedale in modo così plateale ed irruente.

-Posso aiutarla?! Chi sta cercando?!- chiese il robot con un vistoso accento metallico, rivolgendosi a Doyle.

-Sì!, cercavo mia moglie!- rispose laconico l'uomo.

-Come si chiama?!-

-Janet Doyle, mia moglie ha appena partorito, ha avuto un bambino!- rispose con un pizzico d'orgoglio Doyle.

-Certo signore!- rispose il robot, dopo un paio di secondi di attesa, mentre a video sul petto, era comparso il messaggio che il robot stava consultando i record dell'Ospedale. 

-Prego, mi segua da questa parte!- concluse il robot.

-Come sta mia moglie?! Sta bene?!- chiese Doyle

-Sì!, sta piuttosto bene- rispose laconicamente il robot

Janet indossava un bel vestito blu molto chic, aveva una sigaretta tra i diti, era seduta su una bella sedia di mogano, mentre il dottore era seduto dall'altra parte della scrivania e sembrava stesse ascoltando ciò che Janet diceva.

-Ciao! Ed!- disse la donna, mentre vide entrare Doyle dalla porta - Sei arrivato adesso?!- chiese la donna.

-Sicuro! - poi Ed Doyle dopo una breve pausa aggiunse - E' finito tutto?! Cioé voglio dire... é già tutto finito?!-

Janet rise a 32 denti e disse -Sì!, é già finito tutto! vieni e siediti accanto a me, questo é il dottor Bish-

-L'evento é accaduto- disse il dottor Bish, con un lieve accento metallico. Ed Doyle comprese che il dottore era un robot di alto livello, dotato di una spiccata I.A. era stato assemblato con forme umanoidi, e non nelle bizzarre forme metalliche degli altri robot lavoratori o specializzati in funzioni specifiche. L'entità robotica aveva la pelle un pochino troppo chiara rispetto ad un essere umano, ma portava degli occhiali e persino un anello all'anulare sinistro che lo rendevano molto più umano di quanto non potesse sembrare. Leggermente legnoso nel movimento, l'uomo teneva le mani appoggiate sul tavolo senza gesticolare, ma il volto sembrava molto espressivo. A parte il piccolo particolare della voce leggermente metallica, solo da vicino ci si sarebbe accorti che l'entità era un robot e non un essere umano.

Janet invece non era cambiata per niente in questi sei mesi: continuava a fumare le sue sigarette, un piccolo volto rotondo, bionda, labbra rosse, e due occhi blu e gelidi come il ghiaccio.

-E' stato un lungo viaggio da Proxima Centauri a quì?- disse il dottor Bish che poi aggiunse - Non preoccupatevi, attualmente lo stanno lavando, gli devono mettere del collirio e poi fare un'applicazione di un'onda celebrale al cervello, ma é questione di pochi minuti.-

-Quindi é un bambino?!- chiese Doyle

-Certamente! non ricorda Mr.Doyle che lei era con me, quando decise di scegliere il sesso del nascituro.- disse il dottor Bish.

All'improvviso la parete della stanza, iniziò a diventare opaca, poi traslucida, infine trasparente. Ed allungò subito gli occhi per vedere: nella stanza c'erano robot assistenti e vari apparati, un robot teneva in mano una grossa scatola metallica e si stava approssimando a loro.

Ed Doyle scattò in piedi e s'avvicinò alla parete, contemporaneamente il dottor Bish disse -Mrs Doyle, non vuol dare una sbirciata?!-

-Certamente!- rispose Janet, che s'alzò non troppo velocemente e poi si pose accanto a Doyle, mentre la donna appoggiò le proprie braccia sul busto.

Il dottor Bish fece un gesto, il robot attendente allungò le proprie braccia metalliche, per mostrare quello che c'era nel contenuto della grossa scatola metallica, che conteneva una coperta bianca morbida.

>>  Progenie - Philip K. Dick parte 2

giovedì 17 giugno 2021

Satellite by IF Worlds of Science Fiction (parte 1)

Un testo in due puntate di Scienza, scritto con un linguaggio discorsivo e divulgativo sul tema della missilistica. Così come Amazing Stories ebbe a proporre saggi divulgativi sul volo spaziale e considerazioni scientifiche su pianeti ed orbite terrestri, analogamente la rivista IF nel 1950s ebbe a ricalcare buona parte della linea editoriale originale di Hugo Gersback.


Estratto di IF Worlds of Sc... by 65C02


Autori del testo: J.M.NUDING (Capo ingegnere di ricerca presso la North American Aviation ed Atomic Research Energy and Problems of Instrumentation) P.J.VANOUS (ingegnere senior delle microonde presso la Bendix Aviation, nella Missile Guidance Systems Division). Un interessante trattato, facile da leggere, per tenere presente quale fosse il livello di conoscenza scientifica diffusa nel 1950s grazie all'operato della rivista IF, che non pubblicava solo racconti di fantascienza.

Argomenti Correlati


giovedì 10 giugno 2021

Widelands

Widelands ricorda molto un vecchio gioco chiamato The Settlers. Obbiettivo del gioco è creare un grande impero, far sviluppare il popolo per renderlo forte, libero e con un futuro florido!

http://wl.widelands.org/

lunedì 7 giugno 2021

sabato 5 giugno 2021

Racconti di Fantascienza gratis, in Inglese, di Isaac Asimov

Isaac Asimov alias Isaak Judovič Azimov (Petroviči 2 gennaio 1920 – New York 6 aprile 1992), fu uno scrittore e biochimico sovietico naturalizzato statunitense. Autore di numerosi romanzi e racconti di fantascienza e di volumi di divulgazione scientifica, la sua produzione é stimabile intorno ai 500 volumi pubblicati, su un eterogeneo cluster di argomenti scientifici, romanzo polizieschi, fantascienza umoristica e letteratura per ragazzi. Alcuni romanzi e racconti di fantascienza di Asimov ebbero delle trasposizioni cinematografiche.

Raccolta di racconti e libri di Asimov / PDF / Free Download

oppure, se rimarrete postati sul blog, in futuro li potrete avere GRATIS, in italiano, in PDF, tradotti e condivisi in Copyleft e/o convertiti in Audio Libri! ;-)

martedì 1 giugno 2021

Racconti di Fantascienza gratis, in Inglese, di Ray Bradbury

Raymond Douglas Bradbury (Waukegan, 22 agosto 1920 – Los Angeles, 5 giugno 2012) fu uno scrittore statunitense, innovatore del genere fantascientifico, nella sua carriera esordì anche come sceneggiatore cinematografico. Nel 1934, durante la Grande depressione, si trasferì con la propria famiglia in California, dove scoprì il mondo della fantascienza, tanto da iniziare a scrivere alcuni racconti sulle riviste del settore. Tra le sue prime opere si contano anche racconti polizieschi e noir.

oppure, se rimarrete postati sul blog, in futuro li potrete avere GRATIS, in italiano, in PDF, tradotti e condivisi in Copyleft e/o convertiti in Audio Libri! ;-)