venerdì 19 ottobre 2018

prima di Species (1995) era "Bitter Victory" IF marzo 1950

Sulla rivista "If worlds of science fiction" del marzo 1950 fu pubblicato il racconto "Bitter victory" di Walter Miller Jr in cui s'immagina l'esistenza una sorta entità umana fenice con variegate e speciali capacità. Il racconto mescola la zombificazione con elementi di NEW AGE: stati alterati di personalità, telepatia, paranoia, poteri sovraumani. Klia è la protagonista, è una sorta di zombi-aliena con speciali capacità, è braccata dal tecnico della  speciale commissione di quarantena della Fenice che la vuole eliminare, in quanto Klia è una predatrice d'essere umani!.
Vi sono IMHO assonanze con il film di fantascienza "Specie mortale" alias "Species" del 1985 in cui le autorità braccano in una caccia senza tregua, un'essere alieno di sesso femminile che è una killer naturale. Tralasciando la premessa del film "Species" (1985) che affonda le radici in un remake action del film-fotoromanzone mattone A-Andromeda, il film Species è certamente un film d'azione!.
Mentre A-Andromeda il mattone italiano aveva un lungo plot che dava ampio spazio alla questione di un segnale alieno, alla sua interpretazione, costruzione di un computer alieno, da cui si genera un'entità umanoide, il plot di "Specie mortale" (1985) è "action" e centrato sulla caccia all'aliena, quindi più intimamente connesso con il racconto della rivista IF del 1950 piuttosto che con la genesi di -Station X- dell'autore G.Mcleod Winsor edito da Amazing Stories 1926
  • la donna fenice quanto l'aliena di specie mortale, sono entrambi femmine
  • la donna fenice quanto l'aliena di specie mortale, sono entrambi braccate dalle autorità
  • la donna fenice e l'aliena di specie mortale, hanno entrambi delle speciali capacità
  • la donna fenice e l'aliena di specie mortale, sono killer naturali di umani,
  • la donna fenice sarà esiliata (non da sola) mentre l'aliena di specie mortale sarà eliminata.


martedì 16 ottobre 2018

Predator nasce su IF nel Maggio 1952

Sul secondo numero della nuova rivista di fantascienza nata nel 1952, "IF worlds of science fiction" fu pubblicato il racconto di Milton Lesser intitolato "Jungle in the Sky" in cui si narra le avventure di un cacciatore umano, interessato a collezionare animali morti oppure vivi e che si reca su Ganymede per cacciare una preda speciale. Il cacciatore è umano ed è armato di fucile protonico, tuttavia è il concept originario di quello che Hollywood rimaneggerà nel film PREDATOR, in cui un alieno verrà a fare un safari sulla Terra.

Indubbiamente l'idea di PREDATOR il cacciatore spaziale che viaggia nella galassia e che per SPORT fa safari spaziali, nasce su IF Worlds of Science Fiction, anche se poi il protagonista verrà trasformato in un alieno rettiloide altro 3metri!.

mercoledì 10 ottobre 2018

IF World of Science Fiction marzo 1952

L'analisi delle radici di Fantascienza presso Amazing Stories e Wonder Stories non è stata ancora ultimata, avendo scaricato numerosi Gigabyte dalla mastodontica directory online di pulp mags http://www.luminist.org/archives/SF/ non è ancora iniziato il viaggio attraverso "IF Worlds of Science Fiction".

Tuttavia, non poteva mancare un'iniziale analisi meticolosa del primo numero di questa rivista, per diversificare la lettura, rispetto ad Amazing Stories e Wonder Stories, che occuperanno ancora vari anni di blogging, prima di poter spostare l'analisi in dettaglio, sulla serie If worlds of science fictcion.

Il contesto storico della guerra fredda del 1952
Il 1951 fu l'anno della guerra di Korea, truppe cinesi e nord koreane dilagarono in Seoul la capitale della sud Korea, lo Scià si sposò con la giovane Soraya, truppe americane riconquistarono Seoul, Eisenhower assunse il comando della NATO, l'ONU condannò Israele per l'attacco alla Siria, nacque il settimo governo De Gasperi, si svolse in Italia in IX censimento ISTAT, la Gran Bretagna dichiarò embargo contro Mossadeq che in Iran aveva nazionalizzato i pozzi di petrolio iraniani. Nel 1952 l'URSS assieme ai paesi satellite pose il veto contro l'Italia come membro ONU, la regina Elisabetta II prese il trono della Gran Bretagna, mentre Grecia e Turchia entrarono nella NATO.

Cross medialità per IF nel 1952.
Il contesto televisivo del 1952 era 7 anni prima di Twililght Zone, era 7 anni prima di One Step Beyound, era 3 anni prima di Science Fiction Theatre, era però in diffusione "Tales of Tomorrow" prodotto dalla ABC nel 1951 in cui nella sezione Citazioni di IF, si fà un'esplicito riferimento, discutendo di alcune puntate della serie tv. Tales of tomorrow aveva inquadrature strette per celare la modesta scenografia, non erano presenti effetti speciali, più che un telefilm di SciFi la serie "Tales of Tomorrow" sembra agli occhi di un osservatore del XXI secolo, una recita teatrale trasferita in televisione.
Quattro astronauti partono per Alfacentauri dove risiede una civiltà supertecnologica, più vecchia di 100 anni, ricca di conoscenze scientifiche ma scoprono che il pianeta è interamente coperto da una misteriosa sabbia rossa e la civiltà aliena è scomparsa!. La sabba s'infiltra nell'astronave e sembra crescere e svilupparsi in modo autonomo dentro l'astronave. Segue uno spiegone scientifico sulla polvere rossa che è organismo vivente composto da cristalli, annesso alle radiazioni che attacca ogni essere vivente, permeandone i tessuti e provoca la morte entro 10 anni. Uno dell'equipaggio si suicida per evitare che la polvere rossa giunga sulla Terra, infettando il pianeta. Scoppia una discussione nei tre sopravvissuti, il pilota prende un'arma ed impone la sua volontà, volendo ritornare sulla Terra per vivere i suoi ultimi anni di vita, incurante del pericolo d'infettare il pianeta Terra. Lo scienziato a bordo ed il copilota si coalizzano ed uccidono il pilota, nella colluttazione muore anche il copilota. Rimane solo sull'astronave lo scienziato che comunica via radio alla Terra, i dati della spedizione su Alfacentauri, oltre alle informazioni raccolte sul mortale virus della polvere rossa. Rimasto solo, lo scienziato farà autodistruggere l'astronave per non contaminare la Terra.


IF Worlds of Science Fiction 1952
Il magazine costava $0.35 per 162 pagine, era composto da OTTO racconti: un racconto molto lungo, una nouvelette (un racconto di media lunghezza), SEI racconti più brevi di SciFI. Nella rivista c'era un'editoriale, un'intervista ad un autore di fantascienza, un secondo editoriale scritto da un autore di fantascienza, uno spazio crossmediale su un programma di fantascienza della ABC "Tales fo Tomorrow", un piccolo notiziario di notizie scientifiche, un piccolo angolo della posta per il feedback dei lettori. 


Twelve Time Zero: un racconto decisamente lungo, con una fabula mutuata dal plot-remix dei viaggi del tempo, con una bella ambientazione ibridata nel giallo: un'indagine misteriosa su una serie di delitti, legati ad una misteriosa e fantomatica donna killer che viaggia nel tempo, spinta da un preciso movente...

The hell ship: il lussuoso cargo spaziale Prescott da Giove fu agganciato da un'astronave terrestre, il giornalista Gene O'Neil indaga su una nave stellare da crociera, dove nessuno ha mai vagato nei ponti più nascosti dell'astronave. Voci informali dicevano che satana in persona avesse preso il comando dell'astronave!. Non è la genesi di Event Horizon, in quanto nel plot le radiazioni ionizzanti saranno la causa della sparizione dell'equipaggio e dell'incidente dell'astronave Prescott contro un meteorite. Grazie alle scialuppe di salvataggio ed alla testimonianza del giornalista Gene O'Neil, sarà fondata la FAST-Federal Agency For Space Travel. Un gradevole racconto di fantascienza, con un plot sostenuto da una criptica atmosfera.

The stowaway: un breve ed insulso racconto di fantascienza, in cui Joe Spain per scommessa con i colleghi, ruba un viaggio sulla Luna, intrufolandosi a bordo di X59-306MY Experimental Explosion Rocket, peccato però che il protagonista non farà una bella fine, inoltre nessuno saprà mai della sua impresa sul razzo lunare!

Bitter victory: la bellissima ragazza Klia era una donna fenice, la sua razza aliena era paranoide, aveva un bel corpo, era fascinosa, ed era morta!. Un bel racconto di SciFi fortemente ibridato nella NEW AGE, posto tra il fantasy e la fantascienza di lungo periodo. Il racconto fu sicuramente la protogenesi del film/saga "Specie Letale"

Black eyes and the daily Grind: un puerile ed insulso racconto di fantascienza fortemente ibridato nel fantasy, dove un animaletto venusiano venuto sulla Terra, decide che per fare le sue pennichelle, è necessario addormentare il contesto di NYC per evitare i rumori molesti...

Of Stegner's folly: un delirante racconto di SciFi, il remake del plot di King Kong, con un armadillo gigante che vive in una foresta sperduta e che quando sbucherà dalla jungla, interagirà con un carro armato :-)

Never underestimate: uno stupido, noioso, insulso racconto che non ha niente di fantascienza!. E' incentrato sui problemi di coppia tra un medico psicoanalista e la sua giovane moglie Jenny, da cui detona la guerra tra i sessi avente per tema una pelliccia, il racconto terminerà con uno sciopero del sesso svolto dalle donne del mondo, contro i maschi!.

The old martians: quello che sembra un vecchio cimitero marziano monumentale, si rileva una trappola per gli incauti turisti, gli spiriti dei vecchi marziani ancora presenti s'impossessano delle facoltà mentali delle persone, perchè i vecchi marziani odiavano i terrestri... Un racconto "mimetico" che agli occhi di un lettore del XXI secolo, suggerisce l'idea che i vecchi marziani siano gli spiriti dei pellerosse, ed il cimitero monumentale marziano un antico cimitero indiano...
  1. La copertina del primo numero di IF non era particolarmente fantascientifica (più simile alle copertina stereotipata di Startling Stories disegnata dal Sergente Saturno)
  2. Non tutti i racconti nella rivista avevano un'illustrazione iniziale in apertura, le raffigurazioni erano bicromatiche ed i disegni sembravano assai superficiali e privi di quei dettagli fotografici, tipici della cura di Amazing Stories. 
  3. Totalmente assenti gli inserzionisti pubblicitari, tranne un'unica pubblicità di una rivista horror-fantasy posta in ultima pagina del magazine. 
  4. Non erano presenti "text book trailers" per il prossimo numero della rivista. 
  5. I testi avevano un'interlinea maggiorata, con font più grandi, risultando essere molto più facilmente leggibili rispetto alle impaginazioni di Amazing Stories/Wonder Stories. 
  6. L'impaginazione delle pagine era progressiva e limitata, a differenza di Amazing Stories che era progressiva e cumulata (ossia AS era pensata in origine per trasformarsi in un libro annuale di fantascienza, composto dalla rilegatura dei numeri mensili della rivista)
  7. L'inglese utilizzato nella rivista IF è più slang-americano e meno "polite and clever" dei testi di Amazing Stories: sono presenti infatti in IF del 1952 delle contrazioni verbali come "ain't", "gonna", "wanna" e qualche phrasal verb, tutte forme verbali che erano assenti in Amazing Stories 192x-193x
  8. Nel 195x Amazing Stories costava $0.25 (-28%) con 164 pagine e 5 racconti (-37%) ossia 1 racconto lungo, 1 racconto medio, 3 racconti più corti, con molte più rubriche e molta pubblicità. La scelta degli editori della nuova rivista IF, fu quello d'inserirsi nel segmento di mercato delle Pulp Mags, con un prezzo più alto del +40% offrendo un +60% in più di racconti rispetto alla rivista diretta competitrice. 
  9. E' però l'editoriale di IF che aiuta a comprendere la linea editoriale della nuova rivista; il nome composto da due lettere IF fu scelto perchè più mnemonico di "Beyond tomorrow"
  10. La scelta degli editori di IF nel pubblicare autori di sciFi fu variegata: autori per un pubblico giovanile (il segmento fantasy), quanto autori per un pubblico più adulto (il segmento hard scifi) per calamitare la più ampia base d'acquirenti. La scelta dei racconti, fu effettuata in base alla coerenza del finale: non sempre le narrazioni avranno un finale benigno, ma l'importante per l'Editore era che tutte le storie avessero un finale coerente con il plot.

domenica 7 ottobre 2018

ATTENZIONE ai fraintendimenti tecnologici!!

Un osservatore del XXI secolo, sfogliando la rivista "Science Wonder Stories" del giugno 1929 osservando la suggestione grafica dell'illustratore PAUL a corredo del racconto di fantascienza "Warriors of Space" di J.P.Marshall non potrebbe fare a meno di supporre che la schiera di oggetti siluriformi che volano per aria, potrebbero essere la rappresentazione artistica di una guerra futura combattuta con missili intercontinentali. Una futura guerra, forse atomica, così tanto temuta dall'umanità tra il 1947-1989. In realtà non è affatto così!. 
Il racconto di J.P.Marshall è un clone della guerra dei mondi di H.G.Wells, gli oggetti alieni immaginati non hanno niente di missilistico, l'armata aliena sosta ferma silenziosa nell'aria proprio come un DIRIGIBILE. Non si tratta dell'immaginazione di tecnologici missili da guerra, ma il disegno è la rappresentazione tecnico-immaginaria di un'armata di mezzi alieni, la cui forma è la rivisitazione artistica del concetto "del più leggero dell'aria" ossia degli AEROSTATI/DIRIGIBILI capaci fantasticamente anche di viaggiare nello spazio!. 

giovedì 4 ottobre 2018

The problem of space flying, Science Wonder Stories 1929 (parte 1)

Il capitano Herman Potočnik era un ingegnere (Pola 1892-Vienna 1929) fu messo a riposo dall'esercito austriaco per tubercolosi. Nel 1928 pubblicò il suo unico libro, con lo pseudonimo "Hermann Noordung" intitolato "Il problema della navigazione dello spazio - Il motore a reazione". L'editore berlinese Richard Carl Schmidt pubblicò con l'anno di edizione 1929 in 188 pagine e oltre 100 illustrazioni, il libro di Potočnik. Questi nel testo propose diverse possibili realizzazioni di stazioni spaziali, satelliti geostazionari ecc...

Il capitano Herman Potočnik descrisse anche  i tre moduli di cui si sarebbe dovuta comporre una stazione spaziale a forma di ruota abitata che avrebbe prodotto gravità artificiale e sarebbe potuta sostare a 36000km. Alimentata da energia solare, dotata di connessioni radio e telefotografia, predisse la costruzione di enormi telescopi per studiare il cosmo. Propose anche la costruzione di satelliti in orbita geosincrona per studiare la Terra, fare cartografia, telerilevamenti e prima allerta per il traffico navale!.  

Il capitano Herman Potočnik elaborò rotte siderali per raggiungere i pianeti del sistema solare, sviluppò tesi circa la loro possibilità d'esplorarli e colonizzarli. Nel 1929 il suo testo fu tradotto in inglese e pubblicato su Science Wonder Stories nel 1929 in tre partiHerman Potočnik è considerato uno dei padri dell'astronautica, il suo testo all'epoca fu ignorato da tutti  e fu  classificato come testo di Fantascienza; ebbe però ad ispirare lo scienziato Hermann Oberth che fu l'istruttore di Von Braun, padre della missilistica e del programma Apollo.!

Estratto di Science Wonder Stories Luglio 1929, i problemi del volo spaziale e del motore a reazione, parte 1


  • L'argomento d'apertura di Herman Potočnik era le reazioni del corpo umano in condizioni d'assenza di gravità. Nessuna funzione umana nel brevissimo e breve periodo sarebbe stata inibita, dato che tutti i processi vitali funzionano per osmosi, ed a prescindere dal fatto di stare in piedi o sdraiati, per cui la gravità non v'incide. Invece l'assenza di gravità può creare gravi danni ai muscoli nel lungo periodo, i quali smettendo di funzionare potrebbero atrofizzarsi per mancato uso, anche se un forte esercizio fisico praticato nello spazio, potrebbe in parte ovviare a tale danno. 
  • L'unico organo affetto da danni potrebbe essere il senso dell'equilibrio posto nell'orecchio, dato che sparendo la gravità, spariscono i concetti di sopra o sotto e questo potrebbe causare danni celebrali, perchè non vi sarebbe più discernimento tra pareti, soffitti o pavimenti, essendo tutti pareti verticali.
  • Molti oggetti d'uso comune sulla terra, perderebbero di senso come tavoli, sedie, letti: tali oggetti fluttuerebbero senza peso, sparirebbe l'azione di stare eretti, stare seduti, stare sdraiati, tutto verrebbe sostituito da una sorta di galleggiamento come ad una caduta senza fine. L'aria dovrebbe essere aspirata da aspira-polveri e ripulita e rimessa in circolazione, per depurarla dai piccoli detriti che galleggerebbero nell'ambiente. 
  • I liquidi in condizioni d'assenza di gravità sarebbero delle sfere, rovesciando ed agitando il contenuto di una bottiglia ne uscirebbero sfere di liquido. Molti utensili come piatti, bicchieri, posate perderebbero di senso in assenza di gravità, molto più utili sarebbero borracce a forma di siringa per indurre la fuori uscita dei liquidi per dissetarsi. Cucinare sarebbe impossibile, tranne l'uso di forni elettrici, che però dovrebbero essere posti sui bordi del laboratorio circolare, per sfruttare la forza centrifuga per disporre di un minimo di gravità!. 
  • Mangiare e bere in assenza di gravità dovrebbe essere comunque possibile, anche se il problema più complicato sarebbe la cura della persona per cui occorrerebbero spugne e salviette bagnate. Mentre per i bisogni quotidiani, dovrebbe essere usata una pompa a vuoto per aspirare liquidi e solidi, da espellere poi nello spazio.
  • Sicuramente l'atmosfera del laboratorio dovrebbe essere trattata, sia per rimuovere la CO2 sia per erogare Ossigeno ed Azoto, sia per togliere l'umidità causata dalla naturale evaporazione e sudore del corpo umano in ambienti chiusi. Per questo l'aria dovrebbe essere pompata ed elaborata e poi distribuita da macchinari in un ciclo forzato, con grandi ventilatori, al fine di mantenere una pressione costante di tutto l'habitat. Le pareti dell'habitat dovrebbero resistere alla forza d'esplosione: ossia alla pressione interna di molto superiore al vuoto esterno. 
  • Un eterno silenzio ci sarebbe nello spazio, tranne il rumore dei macchinari della stazione spaziale. Mancando l'aria, il firmamento apparirebbe scuro come la pece, da cui si vedrebbero stelle, Sole, ed un'illimitato senso di visione. Per quanto riguarda Luna e Terra apparirebbero per la loro luce riflessa. Per questa ragione, porre in orbita enormi telescopi (che sarebbero privi di peso) permetterebbe di osservare in grande dettaglio oggetti anche molto lontani. Un'altro elemento da considerare è il colore degli oggetti: corpi scuri non rifletterebbero la luce e si scalderebbero, corpi bianchi rifletterebbero la luce ed assorbirebbero molto meno calore, potendo facilmente raggiungere anche lo zero assoluto di -273°C. 
  • Per questa ragione ogni locale della stazione spaziale oltre che areato, andrebbe anche raffreddato e riscaldato allo stesso tempo. Il riscaldamento potrebbe avvenire con una paraboloide che concentrando i raggi solari, potrebbe creare vapore, quindi energia da immagazzinare in una batteria, mentre il liquido poi sarebbe condensato, usando il freddo della zona d'ombra dello spazio.
  • Per lasciare il laboratorio e recarsi all'esterno, occorrerebbe una tuta spaziale ed un air-lock in modo da permettere l'entrata e l'uscita, senza danneggiare gli altri compartimenti della stazione. Ovviamente tutti i materiali come cibo ed acqua e quant'altro, dovrebbero provenire dalla Terra.
  • Per le telecomunicazioni con la stazione spaziale si potrebbe usare potenti radioricetrasmittenti sulle onde radio con comunicazioni telegrafiche e telefoniche, con l'utilizzo di grandi antenne che in ogni caso non avrebbero peso.
Tutto quanto fu scritto su Science Wonder Stories nell'agosto del 1929 ossia:
  1.  VENTOTTO anni prima che l'URSS mettesse in orbita lo Sputnik e 
  2. QUARANTA ANNI PRIMA che l'uomo andasse sulla Luna,  
  3. SESSANTUNO anni prima che il telescopio Hubble fosse messo in orbita!.
[x] Non sono citati i gravissimi rischi per la salute per le radiazioni ionizzanti: raggi X, Gamma, Microonde ecc... provenienti dal vento solare e dal vento siderale!.

lunedì 1 ottobre 2018

Il buon pendolo naturale (v1.0)

Omaggio Amazing Stories di Maggio 1933 in particolare al racconto “The Good Natured Pendulum” di Edward Everett Hale assemblando un plot remastering.



venerdì 28 settembre 2018

Il Prigioniero (episodio 7 ed 8)

Il prigioniero è una serie televisiva britannica del 1967 di genere fantapolitico. Il personaggio principale è un ex-agente segreto del governo britannico, che immediatamente dopo le sue dimissioni viene imprigionato in un piccolo villaggio con abitazioni e monumenti in stile mediterraneo, situato in una località sconosciuta, dove «con le buone o con le cattive» i capi del Villaggio cercheranno di carpirgli le ragioni delle sue dimissioni. Il protagonista si ritrova quindi privato dei più elementari diritti, persino del nome, visto che tutti si rivolgono a lui chiamandolo Numero 6. Per tutta la durata della serie, Numero 6 si ribella ai tentativi dei suoi rapitori di piegare la sua volontà, e tenta con tenacia sia la fuga, sia d'infrangere i segreti che lo circondano. 

martedì 25 settembre 2018

I mostri della città sommersa (1966) / Creature from the Black Lagoon (1954)

I mostri della città sommersa (1966) - Durante un'immersione subacquea Ken e Jeannie, due giovani fotografi, vengono catturati da strani esseri anfibi dalle umane sembianze ricoperti di squame e condotti in un laboratorio situato sul fondo del mare, regno sommerso di uno scienziato, loro creatore, che intende minacciare i potenti della Terra con un esercito di uomini-pesce...




Il film ricorda per l'iconografia dei mostri, il film del 1954 -Creature from the Black Lagoon-

Entrambi i film, sono il rimaneggiamento concettuale del plot e delle ambientazioni di -in the abyss- H.G. Wells (1896) era prima di SciFi Theatre -The World Below (1955)

sabato 22 settembre 2018

La suggestione del monolito nero e delle scimmie di Odissea 2001 nascono nel 1929 su Science Wonder Stories

Su Science Wonder Stories del novembre 1929 fu pubblicata la novella di fantascienza "the space dwellers" edita da Raymnd Gallun e sagacemente illustrata dal disegnatore PAUL. Il disegno d'apertura del racconto è una suggestione che non può essere ignorata da un osservatore del XXI secolo: alcuni esseri pelosi e dotati di coda, di forma vagamente scimmioidi combattono una guerra preistorica con clave di pietra/ossi contro altri esseri primordiali, mentre alle loro spalle un artefatto alieno di forma parallelepipeda, svetta silenzioso. In aria, vola un'astronave di cui gli esseri primordiali ne ignorano la presenza e gli scopi!. E' senza ombra di dubbio, la genesi della suggestione dell'apertura di 2001 Odissea nello Spazio, il capolavoro di Stanley Kubrik!


Il racconto di Gallun del 1929 pubblicato su Science Wonder Stories è completamente l'antitetico ad 2001 Odissea nello spazio. 

Un astronomo terrestre di nome Douglas Barclay entra in contatto con un essere alieno che viaggia sulla cometa di Hanley il 18 luglio del 1941. L'alieno narra che nel suo mondo morente, l'acqua è scomparsa e la temperatura del pianeta è molto alta. C'è stato nel tempo un'evoluzione fisiologica al grande caldo ed alla carenza d'acqua, la nascita di due culture che involutesi hanno preso a combattersi brutalmente per le scarsissime risorse ancora presenti nel pianeta desertico. La restante parte del racconto di Gallun è di scarso interesse e narra come e perchè l'alieno è riuscito ad allontanarsi dal suo pianeta. Quello che è decisamente importante nel prolisso e lungo racconto del 1929, è il contesto del duello tra le due culture aliene che sono state immortalate dalla sagace penna dell'illustratore PAUL. 


E' evidente da dove Stanley Kubrik abbia attinto l'idea, per creare nella sceneggiatura cinematografica, l'opening della sua opera, non essendoci traccia di tale contesto nella novella "la sentinella" di A.C.Clarke la quale a sua volta, è il plot remix del racconto "The Alien Room" di Wonder Stories del Dicembre 1934 edito da W.P.Cockroft.

mercoledì 19 settembre 2018

L'idea del raggio traente di Star Trek nasce nel 1934

Nella copertina di Amazing Stories di Agosto del 1934 l'illustratore s'inspira ad una ascensione celeste, ma allo stesso modo l'illustratore trasmuta l'idea concependo ed inventando per permutazione il raggio traente, con un'ambientazione un po' onirico-dantesca. 
L'idea del raggio traente, sarà poi riciclata da Hollywood in Star Trek, costruendo una black box tecnologica a supporto del potente gadget tecnologico!.

domenica 16 settembre 2018

Fortean aspects of the flying disks by Marx Kaye (1948)

Sulla rivista di SciFi Amazing Stories del giugno 1948 compare tra i tanti racconti di fantascienza e le varie rubriche, un pezzo dal sapore ufologico che ha attirato la mia attenzione Il testo è utile per campionare quale fosse il pensiero dominante ed il contesto del 1948 sulla faccenda Flying Saucers. Marx Kaye era uno pseudonimo in realtà l'autore dell'articolo è Stuart James Byrne autore di fantascienza americano. 

Il pezzo d'ufologia classica, inizia ponendo una domanda razionale, poi l'autore ipotizza un paio di risposte coerenti, quindi per qualche arcana ragione la narrazione del pezzo, si sperde per una tangente irrazionale che non fornisce ai lettori gli strumenti per comprendere quando un fatto, possa essere considerato reale e misurabile. La conclusione del pezzo, riprende le ipotesi della lettera di Einstein/Oppenheimer circa il presunto interesse alieno per la scoperta dell'energia atomica da parte dell'umanità. Purtroppo non è da considerarsi un brillante esempio di ufologia, ma IMHO illustra piuttosto bene lo stato d'isteria collettiva dell'opinione pubblica americana, sulla questione flying saucer.
I dischi sono prodotti di altri mondi?!

1-i dischi volanti sono un nuovo fenomeno, possono essere oggetti volanti in testing di altre nazioni, degli USA oppure astronavi astrali e non sono prodotti della natura. 

2-se tale fenomeno non è un nuovo fenomeno e tali oggetti sono stati visti anche in un lontano passato in cui l'uomo era ben lungi da creare aerei od anche solo goffi dirigibili, allora i dischi volanti sono navi astrali aliene!. Siamo forse studiati ed osservati da esseri superiori che vivono su altri mondi?!

3-Energia Atomica!. I terrestri hanno l'energia atomica, uno dei segreti dei viaggi interstellari, non possiamo permettere ai terrestri d'invadere il nostro territorio?. Gli alieni possono essere amici o nemici, ma una cosa è certa mentre gli alieni guardando agli umani vedranno un'unica razza e non nazioni, allo stesso modo americani, russi, inglesi, francesi riconoscerebbero l'universalità dell'uomo, affrontando uniti eventuali rischi sconosciuti provenienti dall'esterno della Terra.

L'ultimo punto è un'inizio di razionalità ufologica, che però finisce per essere spenta nel delirio della paranoia del 1948.

L'energia atomica non sviluppa sufficiente energia a sostenere un viaggio interstellare, permettendo l'accelerazione di una nave spaziale ad una frazione ragionevolmente vicina alla velocità della luce (e senza la quale un viaggio interstellare non avrebbe nemmeno molto senso), perchè molto basse sarebbero le speranze di giungere sani e vivi, senza subire guasti durante il viaggio!.



Se gli alieni ci hanno già visitato in passato, allora sono sicuramente entità amichevoli, altrimenti la Terra sarebbe già stata invasa e gli umani sarebbero già da secoli, delle scatolette di carne spaziale. 

giovedì 13 settembre 2018

La Lunga Marcia (v1.0)

Ecco le memorie del sergente Cheng Zhou, divisione speciale Tientsin, del dragone di terra, di mare, di neve, di aria che era in Siberia 2050.



Risorsa reperibile anche presso altri clouds:
https://www.calameo.com/read/0007819454d0c1a26764b
https://www.scribd.com/document/388536060/La-Lunga-Marcia


Robert Moore Williams nel 1947 inventa artefatti BLACK BOX

Sul magazine di fantascienza Amazing Stories del luglio 1947 fu pubblicato il racconto di fantascienza "The Weapon" di Robert Moore Williams. Il racconto di fantascienza ambientato nel futuro del 2500 ha come elemento interessante, l'introduzione di termini TECNOLOGICO-IMMAGINIFICI che poggiano sul concetto fantascientifico di BLACK BOX tecnologica di cui niente si sa e niente si spiega. La sospensione d'incredulità del lettore è identica al Fantasy, le cose accadono nel racconto perchè "vuolsi così colà dove si puote e più non dimandare".
L'artefatto come ad esempio il Phobitron, è inventato di sana pianta dall'autore, che mescola elementi "fantasy" come i poteri psichici, dentro la Fantascienza classica e senza appellarsi a leggi naturali note od anche non note al lettore ma inventate ad hoc per spiegare il funzionamento dell'artefatto. 

S'entra con questo racconto del 1947 nella dimensione di Fantascienza di lungo periodo: dove poi Hollywood conierà i cristalli di dilitio, il cervello positronico in Star Trek, ed altre menate  BLACK BOX a Terapia Tapioca con Impulsi Mecojonici, che saranno elementi centrali per la SciFi di lungo periodo, ma privi di un concreto significato scientifico. Tuttavia nel racconto di Williams del 1947 gli artefatti immaginari, non sono un contesto neutro che non interagisce con i personaggi, ma al contrario sono elementi ben integrati nell'intreccio letterario, per cui non c'è traccia di anticipazioni NEW AGE.

lunedì 10 settembre 2018

la patacca ufologica dell'Apollo 20 nasce su Amazing Stories del luglio 1947

Nel mondo dell'Ufologia classica si narra di una missione Apollo 20 (meglio noto ai paleoufologi razionali, con l'etichetta dispregiativa del caso dell'Apollo 31) per recuperare un'astronave aliena dietro la Luna, una EBE aliena, oltre alla scoperta di una città aliena abbandonata dietro la Luna. In YouTube è possibile rintracciare facilmente il filmato sulla fantomatica missione Apollo 20 che è ovviamente una mega patacca ufologica!.


L'idea dell'esistenza di una città dietro il lato nascosto della Luna, è stata palesemete scopiazzata proprio da un racconto di fantascienza, pubblicato su Amazing Stories del Luglio del 1947 e scritto da Chester S. Geier ed illustrato da Malcom Smith. Il lunghissimo racconto di 54 pagine era il pezzo forte della rivista, tanto che fu annunciato ai lettori in copertina, proprio dalla quale si capisce da dove provenga l'inspirazione per la patacca dell'Apollo XX, incluso l'architettura ed i colori della città aliena di cui non è nemmeno stata cambiata l'iconografia!.

venerdì 7 settembre 2018

I droidi combattenti di Star Wars nascono nel 1940

Nel magazine di fantascienza Amazing Stories del dicembre 1940 fu pubblicata la novella di fantascienza "Adam Link fights a War" di E.Binder. Il racconto immagina la costruzione di robot combattenti da parte di Adam Link, il quale riutilizza i robot come droidi combattenti per sconfiggere i giapponesi e la blitz krieg nazy.

E' evidente quindi, da dove George Lucas abbia mutuato l'idea dei droidi combattenti in Star Wars.


mercoledì 5 settembre 2018

Fantascienza al cinema: animali, alieni, mostri

File rintracciato per caso su YouTube, una conferenza di saggistica di Fantascienza sul tema "animali, alieni, mostri".
la signora Tamara Sandrin, ci accompagna, con il supporto di spezzoni di film di fantascienza, in un percorso saggistico, attraverso gli "Insetti giganti e alieni mostruosi" (il titolo del suo libro sull'argomento) del cinema di fantascienza degli anni 1950s e 1960s. Un percorso che analizza l'alterità e l'animalità, che mostra come il cinema ha rappresentato, fin dai suo inizi, la paura e il disprezzo verso chi non ci assomiglia o non vuole farsi assimilare (un classico delle letteratura mimetica).

lunedì 3 settembre 2018

Amazing Stories Giugno 1947

La scoperta dell'iconografia di un computer desktop, raffigurato in un racconto di fantascienza in un magazine di SciFi del 1947, ha scatenato in me il forte interesse d'approfondire in modo dettagliato e meticoloso, tutto quanto era presente in Giugno 1947 di Amazing Stories numero 21 volume 6.

Il contesto storico del 1947.
Ci fu la fusione delle zone di occupazione britannica e statunitense in Germania. Fu intrapreso lo storico viaggio del Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi negli USA ottenendo un prestito di 100 milioni di dollari. In Italia il sindacalista Accursio Miraglia fu assassinato da Cosa nostra mentre al XXV Congresso straordinario del PSIUP, si celebrò la scissione tra Giuseppe Saragat (che poi fondò il PSL alias PSDI), mentre l'altra ala del partito fondò il PSI. In Italia proliferarono gli scioperi organizzati dal PCI e dal PSI per indurre crisi di governo nei governi DeGasperi. La Lira si svalutò sul Dollaro del 68% mentre l'Etiopia ottenne l'indipendenza dall'Italia. Negli USA morì il boss della mafia Al Capone, il presidente Truman annunciò la politica del contenimento sovietico, l'OSS si trasformò in CIA. All'ONU la Gran Bretagna propose la questione del problema palestinese, scoppiò in Cina la rivolta popolare Maoista e la questione della nave Exodus in Palestina. Il signor Kenneth Arnold annunciò al mondo d'aver avvistato vari UFO, mentre il quotidiano locale Roswell Daily Record riportò il ritrovamento da parte dell'USAF di un UFO crash.
https://it.wikipedia.org/wiki/1947


Il numero di Giugno del 1947 di Amazing Stories costava $0.25 per 180 pagine, ed aveva 5 racconti: il piatto forte del magazine era "The Shaver mistery" di Richard S.Shaver, a seguire altri 4 racconti più brevi compresi tra le 13000-30000 parole. Inoltre nel magazine erano presenti 17 rubriche: notizie, stranezze ed articoli di divulgazione scientifica, vignette ed ovviamente un grande spazio alle discussioni dei lettori. Moltissime le pubblicità nel magazine, con tanti prodotti e corsi in vendita per corrispondenza, oltre a qualche pubblicità d'invasati contattisti con Dio, strani aggeggi meccanici venduti a prezzo scontato per :-) indrizzare il naso, tra le molte stranezze anche brevi articoli scritti da autori affermati di SciFi con suggerimenti per i lettori su come diventare scrittori!.

The Shaver mistery: al seguito di un manoscritto misterioso, l'autore è capace di comprendere una misteriosa nuova lingua, che narra dell'esistenza di un'antica civiltà tecnologica, che una volta viveva sotto terra e che adesso è in parte fuggita. L'altra parte di tale civiltà è composta da robot-viventi sadici che rapiscono esseri umani sani, per torturarli in modo sadomasochistico!. Per la prima volta nei racconti di SciFi di Amazing Stories, si concede spazio a tematiche sadomaso e sessuali, in un delirio privo di logica "Hard SciFi".

In realtà, larga parte del plot di Shaver Mystery, fu palesemente scopiazzato da un racconto di SciFi di Wonder Stories del Luglio 1930 scritto dall'autore George Paul Bauer che nel suo racconto di due puntate, intitolato "A Subterranean Avventure" immagina l'esistenza di un'umanità che vive nelle caverne e che effettua sadici esperimenti e torture, sulle persone addotte.

L'idea che sotto terra ci fossero esseri malvagi, non era affatto nuova nella SciFi, solo che tale incubo era posto nel futuro, essendo elemento portante di H.G.Wells "The Time Machine" del 1895 dove l'autore collocò un'intera civiltà futura, che sarebbe vissuta nutrendosi di cannibalismo. 

I remake horror-scifi consistono come si vede, nel trasportare l'incubo di Wells posto nel futuro, trasferito al presente, cambiando iconografia e poi modificando di poco, la fabula.


sabato 1 settembre 2018

La porta di bronzo (v1.0)

Omaggio ad Amazing Stories –maggio 1933- in particolare al racconto “The Bronze Door” di Jerry Benedict, assemblando un plot remastering.



Risorse disponibile anche presso altri clouds:
https://www.calameo.com/read/0007819452758f3cf96db
https://www.scribd.com/document/387471498/La-porta-di-Bronzo


martedì 28 agosto 2018

le radici della SciFi: auto-feedback di Cinema & Tv

Il cinema/TV influenzano se stessi, ad esempio con b-movie che sono rimaneggiati da cui scaturisono grandi successi. Oppure remake, permutazioni di plot, espansioni di saghe di successo con prequel e/o sequel ecc...  sono altri esempi di autofeedback cinematografico.

Il blog si occupa di SciFi (riviste, libri, telefilm, film, giochi ecc...) tuttavia lo scibile di SciFi é talmente imponente che censire ogni cosa é un'opera impossibile, anche perché la Mission del blog, é di analizzare solo materiale in pubblico dominio e/o gratuito. 



  1. Il blog non recensisce altri autori di SciFi (ne ebook, ne corti cinematografici), 
  2. non ha funzioni commerciali su Cinema/pay-tv. 
  3. Per queste ovvie ragioni, l'analisi cinematografica di SciFi ha minore spazio sul blog, di quanto ne abbiano le riviste e le loro influenze nel cinema, dato che i magazines furono la genesi della SciFi da cui molti plot furono permutati.



REMAKE & RIMANEGGIAMENTI NEL CINEMA
Che i passati successi cinematografici orientino le scelte dei produttori per decidere quali nuovi progetti cinematografici finanziare o meno, non é una novità. 

RAUMPATROUILLE ORION -> Star Trek theme: serials & movies e vari remake.

THE DISAPPEARANCE OF FLIGHT 412 -> Project UFO, Close Encounters of 3rd kind, X-Files

SCIENCE FICTION THEATRE
1955 hours of nightmare -> prima bozza di X-files
1955 the world below -> ripresa del tema th Abyss di H.G. Wells
1956 the phantom car -> the car film orror
1956 Sun Gold -> plot remixato in Indiana Jones ed il regno dei teschi di cristallo


ALCOA presents: ONE STEP BEYOND
...

TALES OF TOMORROW
1951 the duplicate -> genesi per il SEQUEL "Third from the Sun" Twilight Zone
1951 the search for the Flying Saucers -> è episodio pilota di "The Invaders"



con il temmpo questo post sarà modificato tramite aggiornamenti per costruire un elenco ragionato delle radici e delle influenze di Twilight Zone sulla SciFi.


N.B.
Questo post sulle radici della SciFi gradualmente verrà modificato con il tempo, non é da intendersi come un elenco ragionato esaustivo, ma solo un'esame campionario su alcune sorgenti di Fantascienza particolarmente influenti.

Ovviamente limitandosi ad analizzare in modo parziale alcune riviste (Amazing Stories, Wonders Stories, IF worlds of science fiction, Startling Stories ed altre), verificando esaustivamente la serie televisiva Twilight Zone, non é possibile definire uno scibile completo sulle radici della fantascienza. 

Molto altro fu prodotto nel tempo dalla New Age, CyberPunk, dal cinema e da altre serie tv, tuttavia é un fatto che in termini di fatturato dal 1990 la narrativa di Fantascienza sia stata asfaltata dal Fantasy (che é un suo spin-off). E' un altro fatto che i temi di SciFi oggi dominino nei Videogame e Cinema/TV, essendo marginalizzati nella Narrativa..

Se tutto questo é accaduto IMHO non si puo' incolpare solo i nuovi canali di comunicazione (fumetti, cinema, televisione, console & computer) che si sono aggiunti nel mercato inaridendo la lettura dei consumatori, perché é indubbio che ci sia stata anche una co-responsabilità degli autori e delle linee editoriali nella scelta dei plot, che non trovarono riscontro nel pubblico, e non allargarono la platea dei lettori (almeno in Italia).

Fonti:



domenica 26 agosto 2018

Dogs of War (v1.0)

Dogs of War è una serie di racconti distopici ambientati nel 2050, che narrano lo stesso evento, con variegati punti di vista sulla WWIII in Siberia.



Risorsa reperibile gratuitamente anche presso altri clouds:
https://www.calameo.com/read/0007819455941e0c723a6
https://www.scribd.com/document/387081806/dogs-of-war


Spazio 1999 - Stagione II

In regalo agli aficionados del blog "Mia Fantascienza;-) il DVD virtuale di "Spazio 1999 - Stagione II - 24 episodi in Italiano- i files sono offerti gratuitamente da YouTube. I link resteranno ;-) validi, sino a quando le risorse saranno rintracciabili in YouTube!.


Psycon

I Dorconiani
Il lampo che uccide  

Il pianeta del diavolo
Dorzak
Tora
Onde Lambda
Attenti ai terrestri! (parte 1)
Attenti ai terrestri! (parte 2)
I naufraghi 
Vindrus
La nuvola  
Kalton
Il Tiaanium
Le Crisalidi
Magus
Il robot
Luton
Archanon
Taybor
Il ritorno
La Milgonite
Vega
Golos


Argomenti Correlati:

giovedì 23 agosto 2018

Le radici della SciFi: Twilight Zone

LA SORGENTE TWILIGHT ZONE.
E' un fatto che nella SciFi ci fu un'altra straordinaria fonte d'ispirazione: the Twilight Zone indusse fervidi sviluppi o permutazioni di plot, che divennero poi grandi successi. Un altro gigante della SciFi fu Rod Sterling, creatore della mitica serie televisiva, prodotta dalla CBS nel 1959.

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Twilight_Zone

E' complesso, articolato, il viaggio fantascientifico da fare nelle numerose puntate di "the Twilight Zone". Percorso che potrà essere entusiasmante o meno, dato che dipenderà anche da cosa YouTube, Dailymotion ecc... offriranno tra le loro risorse FREE, per rendere multimediale, la costruzione dell'albero logico sulle radici di SciFi, dalla sorgente "the twilight zone".

TWILIGHT ZONE
1962-to serve the man -> V-Visitor

1985-dreams for sale -> Nirvana, saga di Matrix,

1989-the wall -> Stargate, Stargate.SG1


con il temmpo questo post sarà modificato tramite aggiornamenti per costruire un elenco ragionato delle radici e delle influenze di Twilight Zone sulla SciFi.




N.B.
Questo post sulle radici della SciFi gradualmente verrà modificato con il tempo, non é da intendersi come un elenco ragionato esaustivo, ma solo un'esame campionario su alcune sorgenti di Fantascienza particolarmente influenti.

Ovviamente limitandosi ad analizzare in modo parziale alcune riviste (Amazing Stories, Wonders Stories, IF worlds of science fiction, Startling Stories ed altre), verificando esaustivamente la serie televisiva Twilight Zone, non é possibile definire uno scibile completo sulle radici della fantascienza. 

Molto altro fu prodotto nel tempo dalla New Age, CyberPunk, dal cinema e da altre serie tv, tuttavia é un fatto che in termini di fatturato dal 1990 la narrativa di Fantascienza sia stata asfaltata dal Fantasy (che é un suo spin-off). E' un altro fatto che i temi di SciFi oggi dominino nei Videogame e Cinema/TV, essendo marginalizzati nella Narrativa..

Se tutto questo é accaduto IMHO non si puo' incolpare solo i nuovi canali di comunicazione (fumetti, cinema, televisione, console & computer) che si sono aggiunti nel mercato inaridendo la lettura dei consumatori, perché é indubbio che ci sia stata anche una co-responsabilità degli autori e delle linee editoriali nella scelta dei plot, che non trovarono riscontro nel pubblico, e non allargarono la platea dei lettori (almeno in Italia).

domenica 19 agosto 2018

Star Trek - Stagione 3: Episodi 3, 19, 22

In omaggio ;-) ai passanti ed affezionati utenti del blog "Mia Fantascienza" un inatteso regalo: TRE puntate della saga originale di Star Trek, stagione 3, in italiano!

Stagione 3 Episodio 3 - Il paradiso perduto



Stagione 3 Episodio 19 - Una città tra le nuvole



Stagione 3 Episodio 22 - Sfida all'ultimo sangue

giovedì 16 agosto 2018

le radici della SciFi: Startling stories & altre riviste minori

Startling Stories, Astounding Stories, Planet Stories, Weird Tales e varie altre riviste di SciFi minori, sono la parte residuale dell'analisi di questo blog sulle riviste pulp. Con il tempo tramite aggiornamenti, in questo post sarà assemblato un elenco ragionato delle loro influenze.

Vedi Astounding Stories su Mia-Fantascienza
Vedi Startling Stories su Mia-Fantascienza
riviste Pulp minori su Mia-Fantascienza
mega archivio di Luminist.org / pulp mags

1927 Weird Tales "The Sign of the Seven Skulls" di A.L. Smith, genesi del mito 7 teschi di cristallo

1939 Fantastic Adventures fu ideato dagli illustratori Julian S.Crupa/Kenneth J.Reeve i lineamenti dell'alieno Predator. Nel racconto "Pioneer-1957" di Henry Gade comparvero razzi V2 e militari con uniformi naziste. Nel racconto "If the Earth's magnetic field failed" di Lyle D.Gunn si gettarono le basi palesi del plot cinematografico -The Core-

1939 Science Fiction nel racconto "The Martian Martyrs" di John Coleridge fu ideata la torre del Dr.Zero-Fantaman

1953 Cosmos Science Fiction and Fantasy in "The great C" di Philiph K.Dick, "il computer la grande C" che distrusse la Terra in un lontano futuro, pare proprio essere la protogenesi di SkyNet nella saga Terminator

1953 Planet Stories compare iconograficamente in copertina un Goau'd, poi sarà scopiazzato dagli sceneggiatori di Stargate

1956 Satellite Science Fiction in "the egg" di L.Sprague De Camp è la genesi dell'uovo di Mork & Mindy. "four-billion dollar door", di Michael Shaara predisse problemi tecnici all'apertura della porta del mezzo lunare, che sarebbe atterrato per la prima volta sulla Luna.

1958 Satellite Science Fiction "The reason is with us", di James E.Gunn spiega le ragioni del perchè a suo dire, un viaggiatore temporale giungerebbe nudo e poi ripartirebbe nudo, in un viaggio nel tempo. Tale insolita ragione, fu ripresa da Hollywood nei film della saga -Terminator-

1959 Satellite Science Fiction copertina del febbraio 1959 rappresenta la suggestione dei caccia dei ribelli in Star Wars, in corsa d'attacco tra i canyon della stazione spaziale imperiale Morte Nera.



N.B.
Questo post sulle radici della SciFi gradualmente verrà modificato con il tempo, non é da intendersi come un elenco ragionato esaustivo, ma solo un'esame campionario su alcune sorgenti di Fantascienza particolarmente influenti.

Ovviamente limitandosi ad analizzare in modo parziale alcune riviste (Amazing Stories, Wonders Stories, IF worlds of science fiction, Startling Stories ed altre), verificando esaustivamente la serie televisiva Twilight Zone, non é possibile definire uno scibile completo sulle radici della fantascienza. 

Molto altro fu prodotto nel tempo dalla New Age, CyberPunk, dal cinema e da altre serie tv, tuttavia é un fatto che in termini di fatturato dal 1990 la narrativa di Fantascienza sia stata asfaltata dal Fantasy (che é un suo spin-off). E' un altro fatto che i temi di SciFi oggi dominino nei Videogame e Cinema/TV, essendo marginalizzati nella Narrativa..

Se tutto questo é accaduto IMHO non si puo' incolpare solo i nuovi canali di comunicazione (fumetti, cinema, televisione, console & computer) che si sono aggiunti nel mercato inaridendo la lettura dei consumatori, perché é indubbio che ci sia stata anche una co-responsabilità degli autori e delle linee editoriali nella scelta dei plot, che non trovarono riscontro nel pubblico, e non allargarono la platea dei lettori (almeno in Italia).

mercoledì 15 agosto 2018

Stargate SG1 - S7E1 Fallen / S8E7 Affinity / S7E21+22 The Lost City + FREE Movie Transcript

Ma secondo voi, era possibile che nel mese d'Agosto 2018, sul blog di "Mia Fantascienza" non passasse nemmeno qualche puntata di Stargate SG1 in free streaming?! ;-)

Per Ferragosto ;-) MEGA puntatona di Stargate SG1 in streaming gratuito, ovviamente in lingua originale! oltre ;-) alle 4 sceneggiature in lingua originale, degli episodi!



Stargate SG1 Season 7 Episode 1 - Fallen



Alla ricerca della città perduta degli antichi, la SG-1 scopre su un pianeta Daniel Jackson, che dopo aver perso la sua condizione di asceso, senza ricordare niente, è stato soccorso da un popolo nomade. Dopo averlo convinto a tornare al comando Stargate, viene ideato un piano per distruggere la nuova superarma di Anubis, attirandolo sul pianeta dove è stato trovato Daniel e facendolo attaccare dalle forze dei signori del sistema. Teal'c viene di conseguenza inviato a chiedere l'aiuto di Lord Yu, mentre Daniel e Jonas Quinn si introdurranno nella nave per permettere a O'Neill e Carter di distruggere l'arma con il caccia F-302. Il piano riesce, ma Yu decide però all'ultimo momento di mandare la flotta in un altro settore, imprigionando Teal'c, e impedendo ai terrestri di recuperare Daniel e Jonas; quest'ultimo viene catturato dalle guardie di Anubis.
Stargate SG1 / S7E1 - Fallen - FREE Download Movie Script



Stargate SG1 Season 8 Episode 7 - Affinity
Dopo essersi trasferito in un appartamento all'esterno della base, Teal'c viene accusato dell'omicidio del marito violento di una ragazza. Questa inoltre viene rapita, e per rilasciarla i rapitori chiedono al dottor Jackson di tradurre alcune iscrizioni in antico. Nel frattempo, Pete Shanahan chiede a Samantha Carter di sposarlo.
Stargate SG1 / S8E7 - Affinity - FREE Download Movie Script


Stargate SG1 Season 7 Episode 21 - The Lost City (part 1)

Il presidente decide di nominare la dottoressa Weir a capo del comando Stargate; la SG-1 intanto, durante un tentativo di trasportare sulla Terra un oggetto contenente la conoscenza degli antichi (La quinta razza), è attaccata da Anubis, costringendo il colonnello O'Neill a farsi trasferire da esso quella conoscenza nel suo cervello, pur sapendo che potrebbe morire in pochi giorni. Anubis decide però di attaccare la Terra per ottenere quelle conoscenze.
Stargate SG1 / S7E21 - Lost City (part 1) - FREE Movie Script

Stargate SG1 Season 7 Episode 22 - The Lost City (part 2)
L'SG-1 si dirige verso un mondo indicato dalle conoscenze degli antichi all'interno del colonnello O'Neill; qui viene trovato un avamposto degli antichi, dove O'Neill indica la Terra, in particolare l'Antartide, come sede della città perduta, o "Atlantide". Mentre sono sulla via del ritorno, Anubis attacca la Terra; l'SG-1 individua una costruzione degli antichi, mentre la Prometeo protegge il loro teletrasporto e sopra di loro si scontrano gli F-302 e gli alkesh di Anubis.
Stargate SG1 / S7E22 - Lost City (part 2) - FREE Movie Script


domenica 12 agosto 2018

Il prigioniero (episodio 5 e 6)

Il prigioniero è una serie televisiva britannica del 1967 di genere fantapolitico. Il personaggio principale è un ex-agente segreto del governo britannico, che immediatamente dopo le sue dimissioni viene imprigionato in un piccolo villaggio con abitazioni e monumenti in stile mediterraneo, situato in una località sconosciuta, dove «con le buone o con le cattive» i capi del Villaggio cercheranno di carpirgli le ragioni delle sue dimissioni. Il protagonista si ritrova quindi privato dei più elementari diritti, persino del nome, visto che tutti si rivolgono a lui chiamandolo Numero 6. Per tutta la durata della serie, Numero 6 si ribella ai tentativi dei suoi rapitori di piegare la sua volontà, e tenta con tenacia sia la fuga, sia d'infrangere i segreti che lo circondano. 

venerdì 10 agosto 2018

le radici della SciFi: IF worlds of science fiction

La rivista sorella e competitor di Amazing Stories, fu IF Worlds of Science Fiction, benché nata cronologicamente assai dopo Amazing Stories, "If worlds of science fiction" ha influenzato la SciFi, apportando il suo contributo su temi, narrazioni e tematiche di vario genere, accogliendo molti autori di SciFi.
If worlds of science fiction su Mia Fantascienza

M.LESSER
jungle in the sky->idea di un cacciatore spaziale, da cui nascerà PREDATOR

W.MILLER JR
bitter victory -> protogenesi della saga "Specie letale"





N.B.
Questo post sulle radici della SciFi gradualmente verrà modificato con il tempo, non é da intendersi come un elenco ragionato esaustivo, ma solo un'esame campionario su alcune sorgenti di Fantascienza particolarmente influenti.

Ovviamente limitandosi ad analizzare in modo parziale alcune riviste (Amazing Stories, Wonders Stories, IF worlds of science fiction, Startling Stories ed altre), verificando esaustivamente la serie televisiva Twilight Zone, non é possibile definire uno scibile completo sulle radici della fantascienza. 

Molto altro fu prodotto nel tempo dalla New Age, CyberPunk, dal cinema e da altre serie tv, tuttavia é un fatto che in termini di fatturato dal 1990 la narrativa di Fantascienza sia stata asfaltata dal Fantasy (che é un suo spin-off). E' un altro fatto che i temi di SciFi oggi dominino nei Videogame e Cinema/TV, essendo marginalizzati nella Narrativa..

Se tutto questo é accaduto IMHO non si puo' incolpare solo i nuovi canali di comunicazione (fumetti, cinema, televisione, console & computer) che si sono aggiunti nel mercato inaridendo la lettura dei consumatori, perché é indubbio che ci sia stata anche una co-responsabilità degli autori e delle linee editoriali nella scelta dei plot, che non trovarono riscontro nel pubblico, e non allargarono la platea dei lettori (almeno in Italia).

lunedì 6 agosto 2018

domenica 5 agosto 2018

Il prigioniero (episodio 3 e 4)

Il prigioniero è una serie televisiva britannica del 1967 di genere fantapolitico. Il personaggio principale è un ex-agente segreto del governo britannico, che immediatamente dopo le sue dimissioni viene imprigionato in un piccolo villaggio con abitazioni e monumenti in stile mediterraneo, situato in una località sconosciuta, dove «con le buone o con le cattive» i capi del Villaggio cercheranno di carpirgli le ragioni delle sue dimissioni. Il protagonista si ritrova quindi privato dei più elementari diritti, persino del nome, visto che tutti si rivolgono a lui chiamandolo Numero 6. Per tutta la durata della serie, Numero 6 si ribella ai tentativi dei suoi rapitori di piegare la sua volontà, e tenta con tenacia sia la fuga, sia d'infrangere i segreti che lo circondano. 

giovedì 2 agosto 2018

le radici della SciFi: Amazing Stories & Wonder Stories

La Fantascienza é nata per definizione con la rivista "Amazing Stories" nel 1926 prima di quella data, si parla di proto-fantascienza. Vari autori di SciFi erano già noti al pubblico, con il tempo il magazine "Amazing Stories" oltre a definire il termine Science Fiction, specificandone quali contenuti ne facevano parte, diede spazio a molti altri nuovi autori!. 

Amazing Stories su Mia Fantascienza
Wonder Stories su Mia Fantascienza

DEFINIZIONE di Fantascienza
Le radici della SciFi: gli autori e precursori di proto-Fantascienza

LA SORGENTE AMAZING STORIES
Molti sono stati i temi affrontati dalla SciFi, tuttavia leggendo i primi numeri della rivista Amazing Stories, é possibile rintracciare un pingue cluster di racconti & libri, che costituiscono le radici della SciFi. Questi sono una serie di tematiche, plot, che poi verranno rimaneggiati, modificati, permutati, da altri autori nel tempo, producendo libri, film, serials, videogiochi, ma che in ultima analisi, buona parte delle produzioni di successo, derivano spesso dalla scopiazzatura e/o rimaneggiamento di quanto già proposto da Amazing Stories!.

W.ALEXANDER
new stomachs for old -> predice il primo trapianto di stomaco/multiviscerale che poi avverrà nel 2001 in Europa/Italia

E.ARNO
jenny the flying ford -> protogenesi del maggiolino tutto matto di Disney

G.P.BAUER
a subterranean avventure -> civiltà umana sadica contemporanea che vive sotto-terra (remix di H.G.Wells e genesi Shaver Mistery)

H.I.BARRETT
the mechanical heart -> prevede il cuore artificiale

J.BARNETTE
the vapor intelligence -> genesi di Star Trek Stagione II Episodio 13 -l'ossessione-

B.X.BARRY
pirates of space -> inventa per primo il personaggio di Ciubecca, della saga Star Wars.

E.BINDER
I robot -> plot uomo/macchina sarà riciclato da Hollywood in "Io robot"

Cpt. H.G.BISHOP USA
on the martian way -> dal concetto dei transatlantici 1920s immagina le arche spaziali in rotta per Marte ed oltre...

N.S.BOND
  • the scientific pioneer returns -> precursore del personaggio Dr.Who
  • horsesense hank in the parallel worlds -> prima ucronia di fantascienza in universi paralleli
  • fugitives from earth -> protogenesi di Twilight Zone -Third from the Sun- 

A.L.BURKHOLDER
a mad world -> inventa i "replicatori" che compariranno in Stargate.SG1 precursore CYBERPUNK

B.BUCKNER
the day time stopped moving -> protogenesi "I am legend" di Richard Matheson, Twilight Zone S1 E1 -Where is everybody?-

C.Y.CABOT
the last analysis -> sviluppa il tema della predestinazione genetica, protogenesi di Gattaca

JOHN W.CAMPBELL 
the voice of the void -> protogenesi del nucleo di curvatura WARP KERN di Star Trek

P.D.CHAMBERLIN
the tale of the atom -> genesi di Spazio 1999

C.CLOUKEY
synthetic -> profetizza l'avvento di droni dotati di intelligenza artificiale precursore CYBERPUNK

S.A.COBLENTZ
  • the wand of creation -> plot andromeda strain, predizione sulla vita sintetica JCVI-syn3.0
  • reclaimers of the ice -> futuri prelievi di ghiaccio per acqua potabile dal polo

W.P.COCKROFT
the alien room -> genesi di "la Sentinella" di A.C.Clarke

R.A.CROSSLEY
the secret of the tomb -> antichi egizi dotati di supertecnologie per stasi d'animazione sospesa (protogenesi STARGATE)

W.DeLISLE
when the darkness came ->in metafora si predisse la detonazione della Bomba Atomica

Dr. D.DRESSLER
the brain accelerator -> tema del super-intelletto sviluppato con terapia, deep blue e limitless

P.VAN DRESSER
south polar beryllium ltd -> protogenesi di Atmosfera Zero

D.FABERS
th red ray -> primo inventore di un proto-raggio LASER negli infrarossi/ultravioletti

C.FEZANDIE'
dr. Hackensaw's segrets -> previsione dei traduttori automatici, poi miniaturizzati in StarTrek

F.FLAGG
  • the master ants -> plot variato in il pianeta delle scimmie e sequel, prequel
  • the machine man from ardathia -> alieni come umani futuri in visita sulla Terra (fondatore ipotesi temporale UFO) 
R.Z.GALLUN
red shards of ceres -> inventa il mostro del pozzo di Sarlacc in "ritorno dello Jedi"

R.GALLUN/illustratore PAUL
the space dwellers-> genesi della suggestione scimmie e monolite nero di 2001 Odissea nello Spazio 

S.GARFINKEL
the act of retipuj -> previde che nel 2030 la CO2 sarà a livelli esorbitanti e ci saranno massive migrazioni, prima proto bozza di climate fiction

E.HAMILTON
  • space burst -> predice nel 1937 la sonda VOYAGER avrebbe lasciato il sistema solare
  • gift from the stars -> permuta la lampada di aladino in UFO & impianti alieni, il genere poi sarà stereotipato e declinato in vari film horror
L.T.HANSEN
the undersea tube -> predice la costruzione dell'Eurotunnel sotto la Manica

W.L.HAMLING
Orphan of Atlans ->inventa il gadget Stargate dell'anello rosso spaccacervella dei goual'd

M.H.HASTA
the talking brain -> darth fener, borg, teste parlanti di futurama


J.B.HARRIS
  • exile on asperus -> genesi del contesto del film Pitch Black
  • the lost machine -> protogenesi delle astronavi ed alieni, di Arrivals

C.WINGER HARRIS
  • the fate of Poseidonia -> tema di una nave terrestre che naviga nello spazio, battleship Yamato
  • the evolutionary monstrosity -> germe in provetta con sviluppo accelerato diventa essere senziente
  • the diabolical drug -> protogenesi del personaggio The Flash

F.A.HODGE
a modern Atlantis -> isole galleggianti e portaerei, piattaforme petrolifere, isole artificiali, deep space nine, stargate atlantis

L.YERXA
  • one way ticket to nowhere -> predice l'avvento di treni superveloci TGV
  • mysterious crater -> identico incipit e plot remixato dal genere War of Worlds, simile a Invaders from Mars
A.MARCELLINUS
the thought machine -> nel 1927 prevede l'avvento dei computer, dotati di stampanti, monitor ed autoparlanti!

L.MENNING & F.PRATT
the city of the living dead -> nascita saga di Matrix, precursore cyberpunk

MOREY
the prince of space -> ad illustrazione del racconto il disegnatore Morey crea il polpo alieno di alien

capitano HERMAN NOORDUNG
the problems of space flying -> predice scientificamente nel 1929 tutta la storia dell'avventura spaziale umana!

T.McLUSKY
monstrosity of evolution -> scienziato nano pazzo coltiva umani geneticamente modificati in provetta (protogenesi ipotesi UFO del complotto)


D.W.O'BRIEN
  • suicide squadrons of space -> immagina a parti invertite una guerra tra USA e Giapponesi, con l'avvento dei kamikaze, circa 2 anni prima della loro comparsa!
  • treasure trouve in time -> riprende il tema della cronovisione di KAW e sviluppa il cronovisore futuro, tematiche riprese da Hollywoood in Minority report, Deja Vu...

W.P.McGIVERN & D.W.O'BRIEN
victory from the void -> fondatori del trinomio tossico (nazy+ufo+alieni) genesi dell'ipotesi UFO del supercomplotto

W.JACKSON
the batmen of Mars -> primo ideatore dell'uomo pipistrello la creatura marziana muterà in super-eroe a fumetti

KAW
the time eliminator -> tema della cronovisione

J.S.KRUPA/R.FUQUA
the red legion -> inventano il primo computer desktop disegnato dall'illustratore Malcolm Smith

W.KATELEY
the 14th earth -> tema della miniaturizzazione in fantastic voyage

D.H.KELLER M.D.
stenographer's hands -> selezione genetica e controllo neurale, precursore cyberpunk


F.A.KUMMER
  • the deadly slime -> il mostro Blog, alieni VS mostri
  • the treasure on asteroid X" -> proto-genesi del contesto della saga Alien

L.S.MERCIER
l'an deux mille quatre cent quarante -> the time machine, Buck Rogers, topic viaggi nel tempo


capitano S.P.MEEK
  • futility -> inizializza la saga Final Destination e psico-storia di Asimov, predice robot da calcolo alias supercomputer
  • the murgatroyd experiment -> sovrapopolazione nel 2060 per trasformare energia solare in cibo, s'inizia ad assumere clorofilla e la gente si trasforma in "uomini & animali pianta verdi" che però poi generano semi assassini, diventando così una minaccia per la Terra... Il tema degli "uomini piante verdi ostili", sarà permutato da Hollywood in copie umane aliene generate da baccelli spaziali: l'invasione degli ultracorpi, poi virus alieni in Invasion. Prima proto-bozza di climate fiction

B.OLSEN
  • the four dimensional roller press -> assonanza con mr.fantastic gommoso Fantastici_4
  • four dimensional surgery -> proto concetto di Hyperspazio nella 4th dimensione

M.OVERTON
robotcycle fort two -> predice l'avvento di veicoli urbani biposto robotici dotati di I.A.

E.A.POE
the facts in the case of Mr. Valdermar -> Zomby saga & remake, Resident Evil, Dayz...

R.PHILLIPS
the House -> proto-genesi di Psyco

F.PRATT
the onslaught from Rigel -> morte nera di star war

R.A.PALMER
time tragedy -> primi impatti della teoria della relatività sui plot di SciFi

D.V.REED
the empire of Jegga -> nascita del trinomio tossico (nazy+ufo+rettiliani) genesi dell'ipotesi UFO del supercomplotto

E.E.REPP
the body pirate -> protogenesi del testo di Michael Palmer, del film thriller Extreme Measures

G.R.SONBERG
laboratory of the mighty mites -> permutazione di W.KATELEY-the 14th earth- a tema la miniaturizzazione, elaborando un racconto di SciFi con laboratori e procedure per miniaturizzare esseri umani, approssimando de facto il fantastic voyage

D.D.SHARP
children of the Gods -> due giovani non hanno coscienza d'essere robot, plot permutato da Twilight Zone in "After hours"

G.P.SERVISS
the 2nd deluge -> the day after tomorrow

R.S.SHAVER
the Shaver mystery -> Remix di plot di G.P.BAUER + H.G.WELLS + T.MCLUSKY aggiunge però iconografie sataniche

M.W.SHELLEY
frankenstein -> vari remake, shock waves, terminator, universal soldiers

H.M.SHERMAN
the green man -> lungo racconto ambientato nel 1943 s'immagina che un alieno umanoide esteticamente quasi identico alla razza umana a parte la pelle verde, che atterri sulla Terra e prenda contatto con la razza umana per dire... plot di Ultimatum alla Terra, Mork & Mindy, Starman...

D.M.SPEAKER
the disintegrating ray -> tematica dei raggi disintegrativi

A.C. DOYLE/C.SIODMAK
the lost world/eggs of Tanganika -> King Kong, Godzilla, Jurassic park, remake Godzilla

K.STERLING
the bipeds of Bjhulhu -> alieni semi-creazionisti dell'umanità come silenziose sentinelle studiano il genere umano, F.Brown permuterà parte del contesto in "la sentinella" nel 1956

D.W.V.SWAIN
peace mission to planetoid X->inventa le astronavi cargo Goaul'd in Stargate.SG1

W.F.TEMPLE
Mr.Craddock's amazing experience -> proto-genesi della saga "ritorno al futuro"

W.THURMOD, R.CUMMINGS
the derelict of space -> viaggio nel tempo con astronavi temporali ritrovate nello spazio, Event Horizon

W.VAN DE LORNE
wanted 7 fearless engineers -> genesi del plot 7 Samurai di Kurosawa, i magnifici 7 western, ecc...

G.VERNE
  • from the earth to the moon -> first men on the moon, 2001 odissey into space, intrappolati nello spazio, tema del viaggio spaziale (su Marte oppure in un buco nero) ecc...
  • voyage au centre de la terre -> mondo preistorico nascosto sotto Terra (protogenesi Terra Cava)
  • robur the conqueror -> tema del gigantismo aereonautico, conan il ragazzo del futuro
  • the master of the world -> concepì il trasformer come mezzo non alieno, hollywood lo moltiplicò in numero, per trasformarli in dispositivi alieni dotati di i.a.
A.H.VERILL
beyond the pole -> protogenesi base Asgard al polo in Stargate.SG1

H.VINCENT
  • tanks under the sea -> nel 2016 la DARPA sfrutterà l'idea per Upward Falling Payloads
  • microcosmic buccaneers -> civiltà aliena che vive nel subspazio in dimensione sub-atomica

D.WANDREI 
black fog -> genesi che poi sarà permutata nel tema "the Fog"


H.G.WELLS+A.H.VERRILL
  • the man who could work miracles -> X-Men, Firestarer, Sanctuary
  • the man who could vanish -> Fantastici 4, X-men

H.G.WELLS
  • the star -> Meteor, Deep Impact, Armageddon
  • war of the worlds -> TERRESTRI vs ALIENI, ALIENI vs ALIENI che combattono sulla Terra
  • the empire of the ants -> naked jungle, the birds, piranha, sworm, vari remake.
  • the first men in the moon -> tema del viaggio nello spazio e dei suoi incidenti
  • the story of the late mr.Elvesham -> varie commedie SciFi sullo scambio di menti nei corpi
  • a story of a stone age -> ryu ragazzo delle caverne
  • isola del dr.Moreau -> trasformazione da animali in esseri umani
  • the country of the blind -> the midwich cuckoos, il villaggio dei dannati e remake vari
  • the time machine -> remix di viaggio del tempo con barbarica civiltà futura sotterranea (protogenesi Shaver Mistery)
  • the abyss -> plot di alieni e culture sconosciute con basi sottomarine
  • when the sleeper wakes -> Metropolis, 1984, il dormiglione, Fry di Futurama
  • the diamond maker -> previde la costruzione sintetica dei diamanti

M.W.WELLMAN
  • the life machines -> ideatore di AB706 macchina pensante sana di mente, progenitore di HAL
  • west point 3000a.d. -> protogenesi dei racconti di scifi di Heinlein in Starship Troopers

G.PEYTON WERTENBAKER
the man from the atom -> robottoni giganti giapponesi

J.WEST
when the ice terror came -> ebbe a prevedere 4 anni prima che accadesse l'offensiva delle Ardenne, descritta a parti contrapposte, circa l'uso di massicci super tank dentro un contesto di un gelo invernale anomalo!


J.WILLIAMSON

  • the prince of space -> crea il progenitore del polipo alieno Alien
  • the cosmic express -> inventa il teletrasporto di Star Trek con smaterializzazione, spedizione su un raggio di luce con l'informazione del corpo e poi rimaterializzazione in loco del corpo


G.MCLEOD WINSOR
station X -> A come Andromeda, Contact

R.M.WILLIAMS
  • beyond that curtain -> creatore dello Stargate, l'apparato é rimaneggiato dalla serie Twilight Zone 1989 Episodio 21 -the Wall- poi da Stargate, quindi da Stargate.SG1 a seguire gli spin-off Atlantis e Stargate Universe
  • the man from the stars -> hardware terrestre costruito da scienziato permette a entità multidimensionale il ritorno in altro universo parallelo; plot e contesto ibridato nel Fantasy & Horror, saranno poi permutati in opere di vario genere: ghost busters, la casa1, 2, armata delle tenebre, trasformer3, thor2, event horizon, contact
  • rockets over europe -> previsione 4 anni prima, dell'avvento di bombardamenti con razzi e bombe volanti sull'Europa
  • the incredible slingshot's bomb s->nel maggio del 1942 predice l'avvento della BOMBA ATOMICA!.
  • like alarm bells ringing ->previsione vari mesi prima, di parte del contenuto della lettera che sarà scritta da Einstein/Oppenheimer sugli Alieni.
  • the weapon ->inventa per primo artefatti BLACK BOX





N.B.
Questo post sulle radici della SciFi gradualmente verrà modificato con il tempo, non é da intendersi come un elenco ragionato esaustivo, ma solo un'esame campionario su alcune sorgenti di Fantascienza particolarmente influenti.

Ovviamente limitandosi ad analizzare in modo parziale alcune riviste (Amazing Stories, Wonders Stories, IF worlds of science fiction, Startling Stories ed altre), verificando esaustivamente la serie televisiva Twilight Zone, non é possibile definire uno scibile completo sulle radici della fantascienza. 

Molto altro fu prodotto nel tempo dalla New Age, CyberPunk, dal cinema e da altre serie tv, tuttavia é un fatto che in termini di fatturato dal 1990 la narrativa di Fantascienza sia stata asfaltata dal Fantasy (che é un suo spin-off). E' un altro fatto che i temi di SciFi oggi dominino nei Videogame e Cinema/TV, essendo marginalizzati nella Narrativa..

Se tutto questo é accaduto IMHO non si puo' incolpare solo i nuovi canali di comunicazione (fumetti, cinema, televisione, console & computer) che si sono aggiunti nel mercato inaridendo la lettura dei consumatori, perché é indubbio che ci sia stata anche una co-responsabilità degli autori e delle linee editoriali nella scelta dei plot, che non trovarono riscontro nel pubblico, e non allargarono la platea dei lettori (almeno in Italia).

Fonti:
Amazing Stories online files sampling directory
http://comicbookplus.com/
Pulp Mags at Archives.org
Science Wonder Stories online files sampling directory
Pulp Mags omnial directory